Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Territorio    

Emergenza corona virus
Misure di supporto per famiglie e imprese

In seguito alla diffusione del virus covid-19 (corona virus), abbiamo messo a disposizione strumenti a sostegno di imprese e famiglie che stanno subendo i negativi effetti economici e finanziari determinati dall'epidemia.

Informiamo che, in seguito alla diffusione del virus covid-19 (corona virus), abbiamo messo a disposizione strumenti a sostegno di imprese e famiglie che stanno subendo i negativi effetti economici e finanziari determinati dall'epidemia:

  • la moratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui per i 12 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per i privati che, in ragione delle limitazioni subite nell’attività lavorativa autonoma svolta o delle limitazioni patite dal datore di lavoro a causa dell’emergenza, incorrano in una riduzione transitoria dei flussi reddituali disponibili;
  • la moratoria sulla quota capitale delle rate dei mutui per un periodo pari ad un massimo di 6 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per tutte le imprese clienti che dimostrino di aver subito un temporaneo sacrificio della loro normale attività per effetto delle limitazioni degli scambi commerciali e dei rapporti di fornitura;
  • la moratoria sulla quota capitale delle rate dei mutui per un periodo pari ad un massimo di 12 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per tutte le imprese socie che dimostrino di aver subito un temporaneo sacrificio della loro normale attività per effetto delle limitazioni degli scambi commerciali e dei rapporti di fornitura;
  • la proroga fino a 120 giorni degli anticipi import in essere, per le imprese socie in caso di mancata ricezione della merce per motivazioni direttamente correlate al corona virus;
  • la concessione di apposite linee di credito di liquidità per le imprese clienti operanti nel settore turistico, o ad esso connesse, che abbiano subito un rilevante numero di disdette delle prenotazioni o degli ordinativi.

Per informazioni può contattare il relatore della sua filiale oppure il nostro contact center.
La richiesta può essere presentata contattando il proprio referente di filiale entro il 30 aprile 2020.