Tempo libero

Non smettiamo di imparare, un calendario di eventi culturali in streaming scelti per i propri Clienti e Soci.

Banca di Bologna insieme ad ABC live promuove la rubrica “Non smettiamo di imparare”, un calendario di eventi culturali in streaming scelti per i propri Clienti e Soci.

Architettura, comunicazione, arte, politica, letteratura, scienza, cinema, sono solo alcuni dei temi scelti e proposti durante questa serie di incontri online con ospiti d'eccezione come Mario Cucinella, architetto e docente conosciuto a livello internazionale; Bruno Mastroianni, tra gli autori di Superquark; Lorenzo Massari, uno dei più noti studiosi e divulgatori della Divina Commedia....e molti altri nomi ancora da svelare.

La partecipazione per Soci e Clienti Banca di Bologna è gratuita previa iscrizione.

Scopri gli eventi sul calendario attività


Inoltre, ai suoi Clienti e Soci interessati, Banca di Bologna regala l’abbonamento gratuito ad ABC Live per tre mesi.

Per informazioni scrivere a: info@abclive.it

Attenzione: il numero degli abbonamenti è limitato pertanto, se interessati, consigliamo di prendere tempestivamente contatto all’indirizzo email indicato sopra.

Non smettiamo di imparare

Vivere il Metaverso: come cambierà il mondo

Non smettiamo di imparare

Vivere il Metaverso: come cambierà il mondo

ALESSIO CARCIOFI

Professore universitario di marketing e digital wellbeing. Aiuta le persone, le aziende e le istituzioni a vivere una vita più sana, più produttiva e più felice con la tecnologia.
È un Tedx speaker, autore di libri e podcast sul sano rapporto tra uomo e tecnologia. Il suo nuovo libro è Vivere il Metaverso edito da Roi Edizioni.

Metaverso che cos’è? Come funziona?
Come cambierà la vita, il lavoro e le relazioni?
Il Metaverso non sarà soltanto una questione di tecnologia, di visori o di mondi paralleli. Sarà una questione di identità, valori e compatibilità emotiva.

Sarà dato ampia attenzione al binomio metaverso e giovani.

Giovedì 15 dicembre h 21:15

 

Non smettiamo di imparare

Non riesco più a staccare. Come fare?

Non smettiamo di imparare

Non riesco più a staccare. Come fare?

ALESSIO CARCIOFI

Professore universitario di marketing e digital wellbeing. Aiuta le persone, le aziende e le istituzioni a vivere una vita più sana, più produttiva e più felice con la tecnologia.
È un Tedx speaker, autore di libri e podcast sul sano rapporto tra uomo e tecnologia. Il suo nuovo libro è Vivere il Metaverso edito da Roi Edizioni.

A volte hai voglia di lanciare il tuo computer o telefono dalla finestra?
La tensione e la frustrazione di essere costantemente online è in continuo aumento. Le nostre vite sono spesso un come un Pac Man umano, dove ad essere mangiate sono l’ attenzione, l’energia e il tempo.

Come puoi prenderti cura di te stesso/a?
Come puoi fare in modo che la tecnologia sia una tua alleata?

Lunedì 7 novembre h 21:15

 

Non smettiamo di imparare

Socrate, pensare bene per parlare bene

Non smettiamo di imparare

Socrate, pensare bene per parlare bene

PAOLO SPADA

Filosofo, imprenditore, docente ed esperto di nuovi media. Ricopre il ruolo di Digital Media Consultant presso l’azienda “Zeiss”. Ha seguito progetti per molti marchi globali tra cui “Bayer”, “Lenovo”, “Microsoft” e “HP”. Ha fondato e diretto varie agenzie digitali ed è stato direttore scientifico di “Genesio”, la prima scuola del gruppo IED completamente dedicata a Internet. Insieme a Elena Ugolini ha ideato “ABC live”, di cui è l’editore.

Uno dei più grandi comunicatori della storia antica, colui che più di tutti ha sostenuto l’importanza del dialogo come vero e proprio mezzo per la ricerca. La ricerca di che cosa? Della verità. Nella sua tecnica di dialogo si palesano tutti gli elementi che diventano utili spunti nella comunicazione dei giorni nostri. Innanzitutto perché predilige il dialogo che, a differenza del testo scritto, dà delle risposte, mentre la carta se interrogata non risponde. E in secondo luogo, Socrate applica un elemento che possiamo definire distruttivo: “Ammetto di non sapere”, elemento che nel dialogo ci condurrà alla verità.

Giovedì 13 ottobre h 21:15 

 

Non smettiamo di imparare

Bruno Munari: Homo Ludens

Non smettiamo di imparare

Bruno Munari: Homo Ludens

con LORENZO RAGGI

Architetto e docente. Insegna Disegno e Storia dell’arte presso il Liceo Malpighi di Bologna. Ha realizzato il laboratorio di robotica del liceo e coordinato numerosi progetti tra i quali il primo corso di Design organizzato dal “Malpighi La.b.” presso l’azienda Ducati.

Uno dei più originali protagonisti dell’arte, della grafica e del design italiani, artista multidisciplinare, noto soprattutto per essere una delle figure più importanti del design e della comunicazione visiva del XX secolo.

Bruno Munari ha cercato l’essenza dell’arte e del design nell’equilibrio tra rigore e leggerezza, usando sempre gioco, umorismo e ironia. Eclettico artista e designer, sin dagli esordi negli anni ’30 con il Secondo Futurismo, ha sempre dedicato la propria attività creativa alla sperimentazione, declinandola in ogni sua forma e spaziando tra pittura, scultura, design, fotografia e didattica.

Lunedì 12 settembre h 21:15

Non smettiamo di imparare

Japan calling: dall’arte degli ukiyo-e ai manga contemporanei

Non smettiamo di imparare

Japan calling: dall’arte degli ukiyo-e ai manga contemporanei

con GIULIA ZOGGIA

Insegna Arte e Immagine presso le Scuole Malpighi Renzi di Cento. Appassionata da sempre di Storia dell’arte, dopo un’esperienza come Project Manager, ha deciso di dedicarsi anima e corpo all’insegnamento, sfruttando gli studi in campo artistico. Ha condotto numerosi ed originali laboratori artistici.

Il Giappone esercita da sempre un fascino indiscusso nell’immaginario popolare, come nel mondo dell’arte. Dai Pokemon agli anime, passando per la cultura dei manga, la cultura nipponica influenza la cultura occidentale in modo fresco e inaspettato da più di cento anni. Breve viaggio che parte dalle origini degli ukiyo-e, le prime stampe giapponesi vendute in Europa, fino alle espressioni artistiche più contemporanee.

Lunedì 20 giugno - h 21.15 

Non smettiamo di imparare

Abc green – 2° parte

Non smettiamo di imparare

Abc green – 2° parte

ELEONORA POLO

Ricercatrice CNR e Professoressa a contratto di Chimica presso l’Università degli Studi di Ferrara. Nel 2014 è terza al Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. È responsabile editoriale di “AIM Magazine”. Ha pubblicato C’era una volta un polimero e L’isola che non c’è. La plastica negli oceani fra mito e realtà.

Istruzioni per far sopravvivere il pianeta continuando a vivere bene

Sviluppo sostenibile, economia circolare, impronta ecologica, sovra sfruttamento della terra, zaino ecologico, impronta di carbonio, impronta idrica e analisi del ciclo di vita (LCA) sono parole spesso usate in modo improprio. Scopriamo insieme il vero significato di questi termini e perché sono così importanti per il nostro futuro.

Giovedì 12 Maggio – h 18:30

Non smettiamo di imparare

L'aggressività, ira, rabbia: riconoscerla, accettarla, incanalarla

Non smettiamo di imparare

L'aggressività, ira, rabbia: riconoscerla, accettarla, incanalarla

CON ENRICO FINZI

E' uno dei ricercatori sociali più noti in Italia con molti anni di ricerca sulla soddisfazione e il narrative mirroring, e molti libri pubblicati sull'argomento. Laurea con lode in Filosofia, ha avuto varie esperienze: assistente universitario, giornalista, direttore marketing del gruppo Rizzoli Corriere della Sera. Dopodichè, si è dedicato per oltre trent’anni alle indagini sociali e di marketing (presidente di InterMatrix, Demoskopea, AstraRicerche) insieme al giornalismo (Il Giorno, Il Sole 24 Ore, L’Espresso).Ai partecipanti all’incontro verrà data la possibilità di scaricare gratuitamente la versione e-book del libro "Racconti di sè" che presenta i contenuti del Metodo SÒNO

L’aggressività ha una base biologica, ed è utile alla sopravvivenza umana, ma può avere esiti non previsti e portare ognuno di noi in territori sconvenienti e dannosi, per sé stessi e per gli altri.  In questo incontro analizziamo il metodo per cogliere i segnali della rabbia e incanalarli a nostro favore, per acquisire la capacità di regolarla, con un uso moderato e creativo al tempo stesso. Analizzeremo differenti vulcani come modelli differenti di rabbia, osservando le differenze tra aggressività maschile e ira femminile.

Giovedì 21 Aprile h.21:15

Non smettiamo di imparare

Sta scoppiando la terza guerra mondiale: come evitarlo?
CON cardinale M. M. ZUPPI, M. MAURO

Non smettiamo di imparare

Sta scoppiando la terza guerra mondiale: come evitarlo?
CON cardinale M. M. ZUPPI, M. MAURO

MARIO MAURO

Ha fondato il Centro Studi di Relazioni Internazionali “Meseuro” in cui mette in gioco l’esperienza acquisita in Europa e in Italia. Nel 1999 è stato eletto al Parlamento Europeo, nel 2013 al Senato della Repubblica italiana nel governo Monti. Nello stesso anno è stato nominato Ministro della Difesa. Dal 2018 opera in qualità di Senior Advisor in grandi società di consulenza.

Sino ad ora i negoziati non hanno portato ad alcun risultato concreto. Le bombe continuano a cadere e i carri armati avanzano sempre più minacciosi. Sono all’incirca 836mila i profughi che sono fuggiti dal conflitto in Ucraina: lo rendono noto le Nazioni Unite.

Cosa farà l'Europa? E la NATO? Siamo di fronte a ciò che mai avremmo immaginato: lo spettro di una terza guerra mondiale.

Domenica 6 marzo h 21:15

Non smettiamo di imparare

Neuroscienze e comunicazione social

Non smettiamo di imparare

Neuroscienze e comunicazione social

PAOLO SPADA

Filosofo, imprenditore, formatore, esperto di comunicazione e media digitali. Ha lavorato per molti global brands e istituzioni, e diretto agenzie specializzate nella comunicazione digitale. È fondatore ed editore di Abc live.

Razionalità, emozioni, e identità, che ruolo giocano nella comunicazione con i social media? Quali scoperte della psicologia sperimentale e delle neuroscienze sono importanti per la comunicazione? E come sfruttare queste competenze teoriche in azioni pratiche efficaci? Alla luce delle principali scoperte delle neuroscienze analizziamo alcune tecniche di comunicazione efficace.

Martedì 1 febbraio h 18:30

Non smettiamo di imparare

Come si diventa SuperHUMANS

Non smettiamo di imparare

Come si diventa SuperHUMANS

FRANCESCO TADDEUCCI, creative director

Partner e Direttore Creativo di “SuperHumans”, agenzia di comunicazione indipendente che negli anni ha collaborato con “Ben&Jerry’s”, “Valtur”, “WWF” e molte altre aziende. Ha scritto e condotto vari programmi per Radio2. Ha insegnato Scrittura Creativa presso l’Università Luiss di Milano.

Il nostro pensiero creativo si lega alle azioni, ai sentimenti, alle storie. L'intelligenza artificiale ci affascina ma continuiamo a tifare per il fattore umano. Questo è ciò che ci entusiasma, qualunque sia la sfida. E il motivo per cui ci chiamavamo SuperUmani

SuperHumans è stato lanciato nel 2015 quando quattro amici, Luca Albanese, Paolo Platania, Richard Ercolani e Francesco Taddeucci, si sono uniti per lanciare una nuova avventura. Sfruttando la vasta esperienza acquisita con agenzie multinazionali e abbracciando la transizione dall'era pre-Internet alla rivoluzione digitale, hanno unito esperienze e carriere in un unico luogo, arrivando oggi a firmare per Amazon Prime Video il lancio di ‘The Ferragnez’, la serie con Chiara Ferragni e Fedez, e scatti fotografici realizzati da David LaChapelle.

Martedì 11 gennaio 21.15

 

Non smettiamo di imparare

La storia dimenticata

Non smettiamo di imparare

La storia dimenticata

ANGELO FRANCESCO ORSIN
Angelo Francesco Orsini vive e lavora a Milano come insegnante di Storia e Italiano. Laureato in Storia e Filosofia ed in Scienze Storiche, è studioso e appassionato di storia contemporanea e cinema. Ha pubblicato numerosi saggi e articoli in riviste di settore. Nel 2004  ha ricevuto il primo premio al Giffoni Film Festival (sezione “On the Road movie“)  con lo spot “Il fico“, acclamato spot sulla sicurezza stradale. Oltre alla ristampa del presente volume, sta terminando la pubblicazione di uno studio sull’arrivo e l’accoglienza degli esuli giuliano-dalmati a Milano.

Tra il 1943 e gli ultimi anni Cinquanta, 300.000 italiani residenti in Venezia Giulia e Dalmazia lasciano la loro terra e si rifugiano in Italia per sfuggire all’oppressione del regime di Tito. Nel nostro Paese essi vengono ospitati in centri di accoglienza allestiti alla meglio. Due di tali centri sono in provincia di Latina, dove giungono oltre 3.000 esuli.

A queste vicende, per quasi cinquant’anni rimosse dalla storiografia italiana, dagli opportunismi della politica e dai media, l’autore rivolge la sua attenzione. Egli ricostruisce gli antefatti storici che originarono la questione giuliana e sviluppa le fasi della sistemazione degli esuli nei campi di Latina e Gaeta; segue l’inserimento di una parte di essi nella realtà pontina, dove furono accolti benevolmente a differenza di quanto accaduto in altre città italiane.

Lunedì 20 dicembre ore 21.15

 

Non smettiamo di imparare

Voglio una faccia perfetta per Instagram

Non smettiamo di imparare

Voglio una faccia perfetta per Instagram

LUIGI MAZZI
Il Dott. Luigi Mazzi è un Medico Chirurgo, Specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e in Medicina Estetica. È Membro della SICPRE (Società Italiana Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica), della SIME (Società Italiana di Medicina Estetica), dell’AIME (Associazione Italiana Medicina Estetica), dell’ASPDT (America Society for Photo Dynamic Therapy), della WSIAAM (World Society Interdisciplinary Anti Aging Medicine), dell’ASLMS (American Society for Laser Medicine and Surgery), dell’EMLA (European Medical Laser Association) e dell’ISDS (International Society for Dermatologic Surgery).

La chirurgia estetica è ormai, sempre più, una pratica diffusa perché è aumentata l’importanza dell’aspetto fisico, della bellezza e dell’immagine. Ma oggi i social ci hanno portato oltre: abbiamo a disposizione centinaia di filtri e app che permettono di correggere le nostre foto, cambiando il modo in cui ci vediamo. Ciglia lunghissime, labbra voluminose, pelle liscia, lineamenti dolci, zero imperfezioni, viso e corpo praticamente “perfetti”. Grazie ai social, ognuno di noi può vedersi molto diverso da quel che è. Ma che succede quando si vuole trasformare un gioco in realtà?

30 novembre 21.15

Non smettiamo di imparare

Cos’è il ritratto? – lezione 1.

Non smettiamo di imparare

Cos’è il ritratto? – lezione 1.

Jan Daga
Fotografo e giornalista. Ha lavorato in Italia, Austria e Olanda. Attualmente risiede in Thailandia, da cui segue di giorno in giorno le principali questioni sociali e ambientali della regione asiatica. Le persone più povere, le condizioni di lavoro, le lotte quotidiane sono al centro della sua fotografia. Ha lavorato per agenzie e marchi quali Nintendo, Adidas, Peugeot, supportandoli in tutti gli aspetti della comunicazione. Collabora da molti anni con diverse riviste (“Pig Magazine”, “Wired”). Prix de la Photographie de Paris PX3, 2021.

Cos'è il ritratto fotografico e come lo definiamo? Durante questo primo incontro, verranno affrontate le difficoltà di questa domanda e forniti approfondimenti su come creare un ritratto il più emozionale possibile, che va al di là di ciò che individuiamo come esteticamente bello. Generare situazioni naturali, empatia, incoraggiamento e feedback costruttivo, crea immagini autentiche. Giocando uno scambio di ruoli, e mostrando vulnerabilità al nostro soggetto, si possono ottenere risultati straordinari. Senza dimenticare che dietro ad un volto, si nasconde sempre una storia: un bravo fotografo deve essere in grado di raccontarla con un solo scatto. La lezione avrà anche uno spazio dedicato alle opere fotografiche di alcuni tra i più grandi fotografi che hanno influenzato la carriera di Jan.

16 ottobre 15.00

Non smettiamo di imparare

La tecnica – lezione 2.

Non smettiamo di imparare

La tecnica – lezione 2.

Jan Daga
Fotografo e giornalista. Ha lavorato in Italia, Austria e Olanda. Attualmente risiede in Thailandia, da cui segue di giorno in giorno le principali questioni sociali e ambientali della regione asiatica. Le persone più povere, le condizioni di lavoro, le lotte quotidiane sono al centro della sua fotografia. Ha lavorato per agenzie e marchi quali Nintendo, Adidas, Peugeot, supportandoli in tutti gli aspetti della comunicazione. Collabora da molti anni con diverse riviste (“Pig Magazine”, “Wired”). Prix de la Photographie de Paris PX3, 2021.

La lezione fornirà una breve introduzione a una varietà di questioni e aspetti pratici che circondano il ritratto fotografico, partendo dalla creazione del mood board e dello storyboard. Si passerà poi all’illuminazione e all’attrezzatura necessari per creare un buon set fotografico, alla creazione di un adeguato guardaroba e oggetti di scena che siano coerenti con la personalità del soggetto scelto. Verranno quindi introdotti i concetti di art direction e styling. L’importanza della cornice, il processo decisionale e la pazienza giocano un ruolo fondamentale nella creazione di fotografie forti.

23 ottobre 15.00

Non smettiamo di imparare

Presenta la tua fotografia – lezione 3.

Non smettiamo di imparare

Presenta la tua fotografia – lezione 3.

Jan Daga
Fotografo e giornalista. Ha lavorato in Italia, Austria e Olanda. Attualmente risiede in Thailandia, da cui segue di giorno in giorno le principali questioni sociali e ambientali della regione asiatica. Le persone più povere, le condizioni di lavoro, le lotte quotidiane sono al centro della sua fotografia. Ha lavorato per agenzie e marchi quali Nintendo, Adidas, Peugeot, supportandoli in tutti gli aspetti della comunicazione. Collabora da molti anni con diverse riviste (“Pig Magazine”, “Wired”). Prix de la Photographie de Paris PX3, 2021.

Le persone sono uno dei soggetti più dinamici da fotografare, presentano molte sfide da affrontare durante il lavoro e il risultato finale può sorprendere oltre le aspettative. In questo incontro finale, verranno analizzati gli scatti realizzati da ciascun partecipante durante il corso: sui risultati ottenuti, si discuterà del lavoro svolto, verranno forniti consigli pratici e indicazioni su come definire la propria personale linea artistica e, sulla base di essa, come costruire un portfolio professionale e di impatto.

30 Ottobre 15.00

Non smettiamo di imparare

L'intelligenza artificiale al servizio della storia: il progetto Odeuropa

Che odore aveva l'Europa dei secoli scorsi?

Non smettiamo di imparare

L'intelligenza artificiale al servizio della storia: il progetto Odeuropa

Che odore aveva l'Europa dei secoli scorsi?

SARA TONELLI
Responsabile del gruppo di ricerca in Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler

Ti sei mai chiesto che odore avesse la corte di Luigi XIV? E la colonia che Napoleone usava contro il cattivo odore in battaglia? E cosa si respirava camminando nella Londra del Settecento?

Odeuropa è il primo progetto internazionale di "archivio degli odori" che permetterà di scoprire l'Europa e la sua storia, dal 1600 all'inizio del XX secolo, attraverso l'olfatto. Ma come? Sfruttando il potere dell'intelligenza artificiale!

Mercoledì 29 Settembre - h 21:30