Tempo libero

Non smettiamo di imparare, un calendario di eventi culturali in streaming scelti per i propri Clienti e Soci.

Banca di Bologna insieme ad ABC live promuove la rubrica “Non smettiamo di imparare”, un calendario di eventi culturali in streaming scelti per i propri Clienti e Soci.

Architettura, comunicazione, arte, politica, letteratura, scienza, cinema, sono solo alcuni dei temi scelti e proposti durante questa serie di incontri online con ospiti d'eccezione come Mario Cucinella, architetto e docente conosciuto a livello internazionale; Bruno Mastroianni, tra gli autori di Superquark; Lorenzo Massari, uno dei più noti studiosi e divulgatori della Divina Commedia....e molti altri nomi ancora da svelare.

La partecipazione per Soci e Clienti Banca di Bologna è gratuita previa iscrizione.

Scopri gli eventi sul calendario attività


Inoltre, ai suoi Clienti e Soci interessati, Banca di Bologna regala l’abbonamento gratuito ad ABC Live per tre mesi.

Per informazioni scrivere a: info@abclive.it

Attenzione: il numero degli abbonamenti è limitato pertanto, se interessati, consigliamo di prendere tempestivamente contatto all’indirizzo email indicato sopra.

Non smettiamo di imparare

L'intelligenza artificiale al servizio della storia: il progetto Odeuropa

Che odore aveva l'Europa dei secoli scorsi?

Non smettiamo di imparare

L'intelligenza artificiale al servizio della storia: il progetto Odeuropa

Che odore aveva l'Europa dei secoli scorsi?

SARA TONELLI
Responsabile del gruppo di ricerca in Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler

Ti sei mai chiesto che odore avesse la corte di Luigi XIV? E la colonia che Napoleone usava contro il cattivo odore in battaglia? E cosa si respirava camminando nella Londra del Settecento?

Odeuropa è il primo progetto internazionale di "archivio degli odori" che permetterà di scoprire l'Europa e la sua storia, dal 1600 all'inizio del XX secolo, attraverso l'olfatto. Ma come? Sfruttando il potere dell'intelligenza artificiale!

Mercoledì 29 Settembre - h 21:30

Non smettiamo di imparare

Realizzare un documentario di viaggio - Da Ushuaia a La Quiaca

Non smettiamo di imparare

Realizzare un documentario di viaggio - Da Ushuaia a La Quiaca

Pablo Apiolazza
Autore, regista, viaggiatore, nato a Buenos Aires, vive a Trieste. Ha lavorato con le migliori agenzie di pubblicità mondiali e realizzato documentari di viaggio per vari network televisivi.Il suo stile riesce a trasformare le immagini in poesia ed emozione per i dettagli. 

Come si realizza un documentario di viaggio?

L’elemento determinante per il successo è sempre l’idea di partenza, perché una bella storia, per quanto piccola o semplice, vince sempre. Il resto lo fa la forma, cioè l'abilità del documentarista: ce lo spiega Pablo Apiolazza.

Martedì 3 Agosto – h 21:30

Non smettiamo di imparare

Contemporanea: Un musical difficile: West Side Story

Non smettiamo di imparare

Contemporanea: Un musical difficile: West Side Story

Nel 1957, dopo due anteprime dello stesso anno a Philadelphia e Washington, il musical “West Side Story” debuttò a Broadway. L’opera, con libretto di Arthur Laurents, parole di Stephen Sondheim e musiche di Leonard Bernstein, è liberamente tratta dalla tragedia “Romeo e Giulietta”.

La storia si svolge nell’Upper West Side, un quartiere di Manhattan (da qui il nome del musical), negli anni cinquanta. Protagoniste due gang rivali: gli “Sharks”, immigrati di Porto Rico, e i “Jets”, nativi della città. Maria e Tony, due giovani membri rispettivamente degli Sharks e dei Jets, si innamorano sconvolgendo gli equilibri già delicati tra le bande.

L’opera, anche se apprezzata dai critici, causò sconcerto.

Questo non solo per i temi trattati, decisamente lontani dalla spensieratezza delle produzioni musicali di quegli anni, ma perché fu una novità. Al cinema tenevano ancora banco i film con protagonista Fred Astaire (anche se con meno successo rispetto ai primi anni 50). “West Side Story” trattava argomenti quali il razzismo e la delinquenza giovanile, con un finale non certo positivo. Il musical termina infatti, in puro stile shakespeariano, con una tragedia che porta alla riappacificazione delle due bande. In un’era in cui il lieto fine a teatro era quasi sempre una norma, il pubblico snobbò “West Side Story”

Solo con tempo si è elevato allo status di cult che gli si addice, entrando nell’immaginario collettivo.

Giovedì 1 Luglio – h 21:15

 

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Contemporanea:
le strade di New York

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Contemporanea:
le strade di New York

GIULIA ZOGGIA
Prof. Liceo Malpighi di Bologna

Negli anni ’50 e ’60 un gruppo di artisti anonimi già scriveva per protesta esclusivamente sui muri di New York; la strada era il luogo prescelto per le proprie esibizioni. Dal 1970 molteplici forme d’arte non riconosciute hanno poi invaso gli spazi pubblici all’aperto delle città in tutto il mondo, approdando a risultati decisamente stravaganti e nuovi.

Lunedì 14 giugno – h 21:15

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Le foto astronomiche che hanno cambiato l’immaginario
EMANUELE BALBONI

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Le foto astronomiche che hanno cambiato l’immaginario
EMANUELE BALBONI

EMANUELE BALBONI
È astrofisico, creatore di contenuti e divulgatore presso il Planetario di Torino Infini.to. 

 

Nella storia dell’umanità ci sono immagini che hanno cambiato il nostro modo di pensare e di vedere la realtà che ci circonda; ciò è ancor più vero quando si parla di astronomia, scienza che ha come fondamento l’osservazione del cielo. Dalle prime scoperte con i telescopi alla moderna era spaziale, ecco alcune delle immagini che hanno rivoluzionato la nostra comprensione dell’Universo.

Martedì 25 maggio h 21:15

Immagine: Bruce McCandless sperimenta l’unità MMU allontanandosi dallo shuttle Challenger.
Crediti immagine: NASA

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Un’ora d’inferno – Canto IV
Lorenzo Massari

NON SMETTIAMO DI IMPARARE

Un’ora d’inferno – Canto IV
Lorenzo Massari

Studioso di Dante, divulgatore

L’entrata nel primo girone dell’Inferno, quel Limbo dove Dante incontra alcuni tra gli “spiriti magni” dell’antichità e in cui prende sempre più corpo il profondo legame con Virgilio. Un canto esaltante e tra i più coinvolgenti dell’intero Inferno, dove l’umanità del Poeta trapela quasi a ogni verso. Un autentico capolavoro di poesia e fantasia, in cui le descrizioni e i personaggi si susseguono senza sosta lasciando il lettore senza fiato.

Questo evento fa parte della rubrica “Non smettiamo di imparare”: un calendario di eventi culturali in streaming promossi da Banca di Bologna insieme ad ABC live per i propri Clienti e Soci.

Martedì 20 aprile – h 21:15

 

Non smettiamo di imparare

Un’ora d’inferno – Canto II
Lorenzo Massari

Non smettiamo di imparare

Un’ora d’inferno – Canto II
Lorenzo Massari

Studioso di Dante, divulgatore

L’inizio dell’avventura infernale di Dante. Non a caso, è nel secondo canto che la paura del Poeta esplode in tutta la propria drammaticità, conferendo all’opera quel senso di “credibilità” che la caratterizzerà per tutta la propria durata. Un canto non tra i più celebri e tutto da scoprire, in cui la capacità poetica di Dante trova alcune delle sue massime espressioni insieme al sapiente uso della tecnica narrativa del “flash back”, per l’epoca assolutamente rivoluzionario.

Martedì 6 aprile h 21:15

Non smettiamo di imparare

Digital Atlas
Tu sei il messaggio. Come stare di fronte alla telecamera o a un pubblico
Bruno Mastroianni

Non smettiamo di imparare

Digital Atlas
Tu sei il messaggio. Come stare di fronte alla telecamera o a un pubblico
Bruno Mastroianni

Filosofo, autore, docente, collaboratore Rai Un tempo andavano in tv solo i personaggi famosi. Oggi tra call, dirette social e videochiamate tutti dobbiamo saper stare davanti a un pubblico. Dove mettere le mani? Dove guardare? Che espressione fare? Ma soprattutto: perché? Il tuo corpo fa parte del messaggio. Proviamo ad usarlo al meglio nella nostra vita quotidiana digitale.

Martedì 9 marzo h 21:15

Non smettiamo di imparare

Architettura e progetti per un mondo sostenibile
Building green futures
Mario Cucinella

Non smettiamo di imparare

Architettura e progetti per un mondo sostenibile
Building green futures
Mario Cucinella

Architetto, autore, professore

Quando immaginiamo il futuro della terra sappiamo che questo deve essere basato su un’alleanza con l’ambiente. Abbiamo imparato a vivere in città comode, in edifici sempre migliori, possiamo farlo in modo sostenibile per l’ambiente? Come? Imparando da quali esperienze? E quali sono le tecnologie e gli sviluppi scientifici che ci permetteranno di costruire in modo più intelligente? Perché l’uomo se distrugge l’ambiente distrugge sé stesso.

Domenica 21 febbraio – h 21:15