PIR - Piano Individuale di Risparmio | Banca di Bologna

PIR - Piano Individuale di Risparmio

PIR

Attiva il tuo PIR, il tuo
Piano
Individuale di
Risparmio

 

La proposta di investimento per i tuoi risparmi “made in Italy”.

Cos’è il PIR

Il PIR è un piano individuale di risparmio a lungo termine , ovvero un “contenitore fiscale” (OICR, gestione patrimoniale, contratto di assicurazione, deposito titoli) all’interno del quale i risparmiatori possono collocare qualsiasi tipologia di strumento finanziario (azioni, obbligazioni, quote di OICR, contratti derivati) o somma di denaro, rispettando però determinati vincoli di investimento.

E’ infatti possibile realizzare un piano di risparmio anche semplicemente mediante la sottoscrizione di quote di un OICR, istituito in Italia o in uno Stato membro dell’UE o in uno Stato aderente all’ASEE, che rispetti i vincoli di investimento stabiliti dalla normativa italiana.

Quanto e chi può investire

L'investimento in PIR è riservato a persone fisiche, residenti fiscalmente in Italia. Ogni soggetto può investire un importo massimo di 30.000 € per anno solare, e complessivamente 150.000 €. Non è possibile sottoscrivere più di uno strumento PIR e ciascun PIR può avere un solo titolare.

Quali sono le agevolazioni fiscali

Gli strumenti finanziari detenuti nel PIR sono esenti dall'imposta sui redditi da capitale, compresi i proventi periodici, se sono mantenuti per almeno 5 anni. E' possibile disinvestire prima, ma si perde il beneficio fiscale. Gli strumenti finanziari detenuti nei PIR non sono soggetti all'imposta sulle successioni.

Come si ottiene l’agevolazione fiscale

Almeno il 70% del valore complessivo degli strumenti finanziari detenuti nel PIR deve essere investito in strumenti finanziari emessi da imprese che svolgono attività diversa da quella immobiliare che siano residenti in Italia o in Stati membri della Unione europea o in Stati aderenti all’accordo sullo spazio economico europeo aventi stabile organizzazione in Italia.

Di questo 70%, almeno il 30% deve essere investito in strumenti finanziari emessi da imprese diverse da quelle inserite nell’indice FTSE MIB di Borsa Italiana o in indici equivalenti di altri mercati regolamentati. E’, inoltre, previsto che il patrimonio del PIR non possa essere investito per una quota superiore al 10% del suo valore complessivo in strumenti finanziari emessi o stipulati con lo stesso emittente o con la stessa controparte o con altra società appartenente al medesimo gruppo o in depositi e conti correnti.

 Scarica il foglio informativo di eurizon
 Scarica il foglio informativo di Cassa Centrale

 

Il tuo consulente ti aspetta in filiale per parlarne con te!

Prendi un appuntamento in filiale

o chiama il numero verde
800 531676

Disclaimer generico

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per maggiori informazioni e per conoscere le condizioni economiche e contrattuali potete consultare i
fogli informativi disponibili in Filiale e sul sito della Banca (www.bancadibologna.it).

La eventuale richiesta del cliente è soggetta a valutazione ed approvazione della Banca.

 

Banca di Bologna